Estate? si e no!

in #ita3 years ago

Alla fine l'estate ce l'ha fatta ad arrivare dopo un ingresso titubante, a singhiozzi è riuscita ad esplodere con tutta la forza.

Le giornate sono lunghe e piene di sole, i più fortunati le passano al mare i meno stanno rintanati dentro gli uffici pallidi come i fantasmi (me compresa).


Immagine CC0 creative commons

La mattina quando esco di casa c'è un silenzio irreale e un cielo limpido che sembra promettere non si sa cosa, si perché l'inizio del giorno è il momento che preferisco, non sappiamo mai come andrà la giornata o cosa ci riserverà: se una brutta notizia o una piccola gioia, è sempre una sorpresa.
La sera è piacevole uscire, fare una passeggiata con temperature gradevoli e le persone sono tutte fuori a godere del clima, del lieve venticello che sembra coccolare e abbracciare tutti.
Ma diciamoci la verità, la magia dell'estate si è persa con gli anni. Si cresce e tutto diventa meno interessante, meno suggestivo e meno entusiasmante.

L'estate da adolescente era un momento unico. L'aspettavo con ansia e gioia e quando arrivava ero colma di felicità perchè significava andare al mare, aspettare gli amici lontani che sarebbero tornati nel mio paese a trascorrere le vacanze estive. Era avventura, rinascita. Era bello.

Adesso per me l'estate si riduce a due misere settimane di ferie ad Agosto, per assaporare un po' di libertà e di pace. Due settimane volano e già mi ritrovo a Settembre con l'autunno alle calcagna senza neanche rendermi conto che l'estate è già finita.

Viviamo sempre in attesa da adulti: delle ferie, del finesettimana, della casa, dei pagamenti, del matrimonio, di un figlio, del momento giusto per fare qualsiasi cosa.
Mai che viviamo il momento senza pensare a quello da fare, pianificare e organizzare.
Prima vivevo l'attimo, quel momento era pieno, vissuto senza indugi o incertezze, senza il futuro che faceva capolino. C'era la spensieratezza.
Adesso mi ritrovo a pianificare tutto, ogni istante. Si perché con il lavoro e la vita che va veloce l'unico modo per sfruttare al massimo il tempo che abbiamo è organizzarlo, non farsi sfuggire neanche un minuto e questo porta a rendere tutto così schematico, privo di improvvisazione o leggerezza.

Dobbiamo pianificare anche una cena con largo anticipo perchè è sempre pieno, ovunque e rischi che arrivato quel giorno fatidico tu nemmeno abbia voglia di andarci in fin dei conti. File ovunque, stress alle stelle ma è veramente questa la vita che vogliamo?


Immagine CC0 creative commons

Più si va avanti e più tutto perde di valore, di quel qualcosa in più che prima vedevamo con un alone di mistero e una patina di dubbi e speranze adesso che si avvicina è tutto così chiaro, pratico e deludente.
Anche l'estate con i suoi colori, profumi e possibilità è diventata piatta, un momento di afa dove la vita continua a procedere con i suoi ritmi veloci: casa lavoro - lavoro casa.

Vorrei rivivere un solo giorno d'estate all'insegna della spensieratezza, con gli occhi da ragazza di 18 anni che ancora si affaccia al futuro con curiosità ma che in fondo non le interessa più di tanto perché è troppo impegnata a vivere il presente. Il presente pieno di sole!


gemini-000115.jpg

Sort:  

Io la passo rintanata in pasticceria XD

Mmm senti come suona bene la parola: pasticceria!!! 😍

Vero da adolescenti aspetti l'estate con ansia e la assapori tutta quanta con mille emozioni, quando lavoravo avevo di ferie solo le due centrali di agosto ed era una gran tristezza. Ora faccio la mamma a tempo pieno e mi godo di nuovo un po' l'estate, facendo i compiti delle vacanze con mio figlio più grande, mi sembra di essere tornata un po' indietro!

Stai rivivendo un pochino quei momenti allora :)
😘

Eh quello che dici è proprietà vero!
Aaaah quei 3 mesi bellissimi di vacanza..che all'epoca comunque non sembravano abbastanza! Ora li vorrei di nuovo tutti per intero quei tre mesi, non mi lamenterei affatto!

Anch’io li rivoglio.. tre mesi!!! 😍 di fila tutti per noi!!!

...un bel sogno!
Lo dico sempre ai giovani fanciulli che incontro "non lamentatevi, godetevi tutto, dopo non torna e lo rimpiangerete"