No happy ending.

in #ita3 years ago

Anche nelle migliori favole c’è un fondo di egoismo.

La principessa incontra il principe, si innamorano e vissero tutti felici e contenti. Ma gli altri? I respinti, i rifiutati? Li dimentichiamo sempre. Scriverei una favola alternativa per dare anche a loro un finale diverso, una seconda opportunità.

Il principe di Cenerentola per esempio sceglie lei dopo aver visto un’infinità di ragazze, spezzando cuori a destra e manca.
O nella Bella e la bestia, le tre gemelle innamorate di Gaston che fine fanno?
E Pocahontas che per scegliere John Smith rifiuta Kocoum e lui muore per lei?


Immagine CC0 creative commons

Ebbene queste cose accadono nella realtà anche e nessuno pensa a loro, che con il cuore a metà e l’orgoglio ferito rimangono a guardare inermi la felicità altrui.

Vorrei parlare di chi viene lasciato, rifiutato e dimenticato. Di chi ha mal riposto le proprie speranze sulla persona che poi le ha lasciate e tradite. Voglio dedicare questo post agli infelici a chi non ha ricevuto l’happy ending. A chi è stato un amante per tanto e troppo tempo e ha guardato la vita degli altri senza mai poter vivere la propria perché non riusciva ad accettare che non l’amasse abbastanza, alla moglie lasciata dal marito per quella più giovane dopo trent'anni insieme e aver lavato le sue mutande senza mai lamentarsi. O al ragazzo mollato da lei perché non poteva permettersi di farle fare una vita più agiata.

Ci concentriamo sempre sui protagonisti e su chi alla fine riesce a stare insieme e trionfa ma nessuno che pensi mai ai respinti.

Il Grande Gatsby è un esempio, un film intero basato sulla speranza. Gatsby le fa tutte per Daisy: compra un castello con annesso giardino di fronte casa sua, l’attira in tutti i modi organizzando feste senza precedenti, le giura amore eterno e lei che fa? Alla fine rimane con il marito, per paura e codardia lasciandolo da solo, senza neanche presentarsi al suo funerale. Come se non si fossero mai incontrati, come se non fosse successo nulla.

Eppure gli amori più forti sono quelli che non si realizzano, quelli che passano e vanno oltre, quelli che non si consumano. Perché rimane l’idea e anche l’idealizzazione del sentimento e della persona.

Qualsiasi amore consumato e vissuto scadrà nella routine e nel quotidiano, nella monotonia. Perderà un pochino della sua magia per strada, iniziando a sgonfiarsi come un palloncino. Si noteranno i primi difetti, i primi fastidi e i primi litigi. E l’idillio passerà cedendo il posto alla realtà.

Invece l’amore non corrisposto continuerà a bruciare come una piccola fiamma nel cuore del respinto, si alimenterà di speranze infrante e sospiri e crescerà ogni giorno un pochino di più.

Non credo che quel tipo di amore sia vero, sembra più un'illusione ma è forse così sbagliato pensare che sono più innamorati i solitari che la maggior parte delle coppie che ci circondano dove quasi tutti si mal sopportano e non si lasciano per i figli, o per il mutuo o perché non hanno un altro posto dove andare? Dove si sta insieme per abitudine?


Immagine CC0 creative commons

Le storie che ricorderete di più saranno quelle che non avete vissuto, piuttosto che quelle finite male. Si perché alla fine si ricorda sempre quello che è mancato e non quello che è stato.
Credo che sia perché dobbiamo fuggire dalla realtà, abbiamo bisogno di credere in quel limbo delle occasioni mancate per riscattarci. Senza sapere che se fosse stato reale sarebbe come la situazione che vivete, solo con qualche differenza.

I cuori infranti girano con lo sguardo spento, cercando di ricucire la ferita. Senza sapere che prima o poi incontreranno un’altra persona con la stessa mancanza e finalmente potranno completarsi.

Trovo ingiusto dare sempre spazio a chi riesce a coronare il sogno.

Chissà quante persone durante un matrimonio vorrebbero dire finalmente qualcosa alla frase del prete: se qualcuno ha qualcosa da dire parli adesso o taccia per sempre! Si potrebbe creare addirittura la fila.
Si perché in quel momento di silenzio dove si da per scontato che nessuno abbia qualcosa da dire, dentro le persone deluse inizia un elenco infinito sulle motivazioni sbagliate del matrimonio e sull’errore evidente. Ma non siamo nei film dove arriva l’uomo che apre la porta o la donna che si materializza davanti al futuro sposo, nella realtà nessuno dice nulla, non vola neanche una mosca e il prete finisce per sposarli.


Immagine CC0 creative commons

Quante parole non dette, quanti silenzi che sembrano grida, quante lacrime amare che scendono quando cala il sipario. Ma nessuno pensa a cosa c’è dietro una coppia felice. Perché per due persone felici, qualcun altro è deluso, amareggiato e solo.
E oggi il mio pensiero va a voi, a voi che passate le feste da soli nell’attesa di quella chiamata che non arriverà, a voi con il cuore spezzato vi dico che cambierà. Arriverà aria di cambiamento e il vostro riscatto.
Credo sia una giostra, domani sarete felici, dopodomani sarete in un uragano di sentimenti che esalta e distrugge tutto nel giro di pochi minuti.

Cambierà il vento, siate pazienti.


banner.jpg

Sort:  

Mi piace questo tuo pezzo sui rifiutati, io a loro penso spesso, quelli ai quali non è andata bene, sarebbe quasi da farci un contest. ;)

Grazie Cara... in effetti ;)

Se esistessero solo amori felici, non avremmo la maggior parte delle opere letterarie. E poi ... la ruota gira! Diana ha sposato il principe, eppure le è andata male

Verissimo.. un amore infelice dall’inizio alla fine!!!

Congratulations @g-e-m-i-n-i! You have completed the following achievement on Steemit and have been rewarded with new badge(s) :

Award for the number of upvotes

Click on the badge to view your Board of Honor.
If you no longer want to receive notifications, reply to this comment with the word STOP

To support your work, I also upvoted your post!

Do you like SteemitBoard's project? Then Vote for its witness and get one more award!

Notifications have been disabled. Sorry if I bothered you.
To reactivate notifications, drop me a comment with the word NOTIFY

La tua assenza si è sentita, cara @g-e-m-i-n-i, ma sei subito ripartita con il piglio giusto, e con un post davvero valido e ben realizzato, frutto di interessanti considerazioni, in grado di sapientemente spostare il punto di vista dalla parte del perdente, del deluso, del tradito, del lasciato, di chi insomma, per un motivo o per un altro, esce sconfitto da una situazione.
E, come si suole dire, riprendendo una frase da un celeberrimo film, "Non può piovere per sempre....."

Grazie caro mad!
È vero prima o poi gira per tutti. Per fortuna :)

Hello @g-e-m-i-n-i, thank you for sharing this creative work! We just stopped by to say that you've been upvoted by the @creativecrypto magazine. The Creative Crypto is all about art on the blockchain and learning from creatives like you. Looking forward to crossing paths again soon. Steem on!