COVID-19 suspicions about Wuhan's lab are still on the table

in #ita10 months ago


COVID-19 suspicions about Wuhan's lab are still on the table

Image by PublicDomainPictures from Pixabay

Il sospetto che la pandemia da COVID-19 sia il risultato di esperimenti avvenuti nel laboratorio di Wuhan è tutt'altro che tramontato.

Molti autoproclamati esperti in materia cercano da mesi ormai di dimostrare che il virus SARS-CoV-2 non presenta tracce di manipolazione genetica effettuata in laboratorio.

Il fatto è che, dal 2011, i virus in laboratorio non vengono manipolati attraverso il cosiddetto taglia & cuci, la ricerca si è da tempo orientata verso una modalità completamente differente che, per ovvie ragioni, non lascia traccia.

Da più di 10 anni, a partire dagli esperimenti di Ron Fouchier, dell'università Erasmus in Olanda, decine di laboratori, tra i quali quello di Wuhan, stanno utilizzando una tecnica completamente differente, detta "animal passage".

Detto in parole semplici viene preso un virus e fatto intenzionalmente passare da animale ad animale, sia della stessa specie che di specie differenti, ad ogni passaggio avvengono piccole mutazioni, in questo modo si selezionano ceppi differenti in modo da cercare di simulare ciò che avviene in natura, fino a verificare che il virus diventi trasmissibile all'uomo.

Questa metodica, come appare ovvio, è impossibile da distingure da un salto naturale.

Un piano internazionale di ricerca denominato PREDICT ha finanziato per circa 10 anni questo tipo di ricerca in tutto il mondo, in Cina questo tipo di ricerca veniva fatto proprio nel laboratorio di Wuhan.

Il laboratorio di Wuhan ha ottenuto finanziamenti per PREDICT e, nello specifico, le ricerche erano incentrate sui coronavirus dei pipistrelli e in particolare uno dei virus utilizzati è quello in assoluto più simile al SARS-CoV-2.

Ovviamente è praticamente impossibile sapere in modo certo se effettivamente il SARS-CoV-2 è il risultato di questi esperimenti di "animal passage" e se è sfuggito dal laboratorio di Wuhan.

Chiedere trasparenza da parte della Cina, in generale e, in particolare, in questo caso, credo sia piuttosto difficile.

Come diceva Andreotti, a pensare male si fa peccato, ma ci si azzecca quasi sempre.

Cosa sappiamo per certo:

  • l'epidemia è iniziata a Wuhan
  • nel laboratorio di Wuhan si studiavano coronavirus di pipistrello e lo si faceva anche con la tecnica denominata "animal passage" che non permette di riconoscere un virus selezionato in laboratorio da uno naturale
  • a Wuhan si studiava il virus conosciuto più simile in assoluto a SARS-CoV-2
  • più volte sono stati posti dubbi sull'affidabilità del laboratorio di Wuhan e sulle capacità di confinamento dei virus
  • in tutto il mondo, in laboratori molto più ligi alle metodiche, sono successi incidenti con rilascio di patogeni
  • la Cina è stata molto reticente all'inizio dell'epidemia

Ovviamente tutto questo non ci permette di dire che sicuramente il virus è uscito accidentalmente da Wuhan, né ci permette di escluderlo, entrambe, allo stato attuale sono solo ipotesi.

Avvalendosi di una risorsa incredibilmente utile chiamata buonsenso, valutando tutti i fatti certi, a mio modesto parere, la probabilità che questa pandemia sia stata causata da un incidente nel laboratorio di Wuhan è piuttosto alta, in caso contrario si sarebbero dovuti verificare una serie di eventi fortuiti che mi appaiono più improbabili della spiegazione dell'incidente.

Il vero problema, stante che divenuta ormai una pandemia, il fatto che sia nata da un incidente di laboratorio o sia di tipo naturale ormai conta poco, credo sia il dibattito sulla necessità, l'utilità e i rischi di queste sperimentazioni.

Più di 200 scienziati nel mondo si erano opposti alla metodica di ricerca "animal passage" con questa motivazione:

La creazione in laboratorio di nuovi ceppi altamente trasmissibili di virus pericolosi ... comporta rischi sostanzialmente maggiori ... Un'infezione accidentale in tale contesto potrebbe scatenare focolai che sarebbero difficili o impossibili da controllare. Storicamente, nuovi ceppi di influenza, una volta stabilita la trasmissione nella popolazione umana, hanno infettato un quarto o più della popolazione mondiale entro due anni.

In questo articolo su Lancet Colin J Carlson spiega come PREDICT non abbia ottenuto quasi nessun risultato pratico, mettendo tuttavia a rischio l'incolumità dell'intero genere umano.

In particolare Colin J Carlson scrive:

Sebbene PREDICT abbia quasi certamente scoperto centinaia di potenziali zoonosi, il loro vero potenziale zoonotico è quasi impossibile da valutare, portando alla sorprendente statistica che il programma ha portato solo a una scoperta conclusiva di una zoonosi, il virus Bas-Congo. Per ora, l'unico vero modo per distinguere i 10.000 virus di mammiferi potenzialmente zoonotici dalle loro 40.000 controparti a basso rischio è osservare un'infezione umana.

I rischi connessi a questo tipo di ricerche appaiono decisamente troppo alti rispetto ai risultati ottenuti, ma anche ai risultati ipotizzabili, una moratoria a questo tipo di ricerche, sia che abbiano o meno causato questa pandemia, sarebbe a mio parere auspicabile.


Versione aggiornata ad oggi della tabella di comparazione tra il tasso di vaccinazione anti-influenzale e la mortalità da COVID-19.

I dati di questa mattina li trovate qui.

Suspicion that the COVID-19 pandemic is the result of experiments in the Wuhan laboratory is far from gone.

Many self-proclaimed experts in the field have been trying for months now to demonstrate that the SARS-CoV-2 virus does not show traces of genetic manipulation carried out in the laboratory.

The fact is that, since 2011, viruses in the laboratory have not been manipulated through the so-called cut & sew, research has long been oriented towards a completely different method which, for obvious reasons, leaves no trace.

For more than 10 years, starting from the experiments of Ron Fouchier, of the Erasmus University in Holland, dozens of laboratories, including that of Wuhan, have been using a completely different technique, called "animal passage".

Simply put, a virus is taken and intentionally passed from animal to animal, both of the same species and of different species, small mutations occur at each step, in this way different strains are selected in order to try to simulate what happens in nature, until verifying that the virus becomes transmissible to man.

This method, as it seems obvious, is impossible to distinguish from a natural jump.

An international research plan called PREDICT has funded this type of research all over the world for about 10 years, in China this type of research was done right in the Wuhan laboratory.

The Wuhan laboratory obtained funding for PREDICT and, specifically, research focused on bat coronaviruses and in particular one of the viruses used is the one that is absolutely most similar to SARS-CoV-2.

Obviously it is practically impossible to know for sure if SARS-CoV-2 is actually the result of these animal passage experiments and if it escaped from Wuhan's laboratory.

Asking for transparency from China in general and, in particular, in this case, I think it is rather difficult.

As Andreotti said, it is a pity to think badly, but it is almost always right.

What we know for sure:

  • the epidemic started in Wuhan
  • in the laboratory of Wuhan bat coronaviruses were studied and it was also done with the technique called "animal passage" which does not allow to recognize a virus selected in the laboratory from a natural one
  • Wuhan was studying the known virus most similar to SARS-CoV-2
  • several times, doubts have been raised about the reliability of the Wuhan laboratory and the virus confinement capabilities
  • worldwide, in laboratories that are much more faithful to the methods, accidents have occurred with the release of pathogens
  • China has been very reticent at the beginning of the epidemic

Obviously all this does not allow us to say that surely the virus accidentally came out of Wuhan, nor does it allow us to exclude it, both, at present are only hypotheses.

Using an incredibly useful resource called common sense, evaluating all the facts, in my humble opinion, the probability that this pandemic was caused by an accident in the Wuhan laboratory is quite high, otherwise a series of fortuitous events should have occurred which seem more unlikely to me than the explanation of the accident.

The real problem, given that it has now become a pandemic, the fact that it was born from a laboratory accident or is of a natural type now matters little, I believe is the debate on the necessity, usefulness and risks of these experiments.

More than 200 scientists around the world had opposed the "animal passage" research method with this motivation:

Laboratory creation of highly transmissible, novel strains of dangerous viruses ... poses substantially increased risks ...

An accidental infection in such a setting could trigger outbreaks that would be difficult or impossible to control. Historically, new strains of influenza, once they establish transmission in the human population, have infected a quarter or more of the world's population within two years.

In this article on Lancet Colin J Carlson explains how PREDICT has achieved almost no practical results, however endangering the safety of the whole human race.

In particular Colin J Carlson writes:

Although PREDICT almost certainly discovered hundreds of potential zoonoses, their true zoonotic potential is almost impossible to assess, leading to the surprising statistic that the programme only led to one conclusive discovery of a zoonosis, the Bas-Congo virus. For now, the only real way to tell the 10,000 potentially zoonotic mammalian viruses apart from their 40,000 low-risk counterparts is to observe a human infection.

The risks associated with this type of research appear far too high compared to the results obtained, but also to the hypothetical results, a moratorium on this type of research, whether or not they caused this pandemic, would be desirable in my opinion.


Updated version to date of the comparison table between the flu vaccination and mortality rate from COVID-19.

You can find the data for this morning here.