la politica è una virtù antieroica?

in #politicalast year

buongiorno, a quanto leggo e per quanto interpreto Matteo Salvini avrebbe chiesto a chi fa parte della giunta per le autorizzazioni a procedere di votare, favorendo la stessa e a nocumento della sua persona.Essa è giuridicamente parlando,una condizione di procedibilità.È stato un istituto giuridico processuale molto ma molto contestato dal popolo italiano in primis negli anni novanta.Ricordate tangentopoli? in questi giorni il popolo italiano nei salotti, ha omaggiato lo statista Bettino Craxi, capro espiatorio con l'occhio della magistratura, e quindi, perseguitato.Siamo in italia!!!noi interpretiamo questa prerogativa costituzionale un privilegio per coloro che siedono in parlamento, una sorta di garanzia che lo stato moderno ha attribuito loro e sottratto al comune cittadino.La condotta del precedente ministro dell'interno è inquietante per alcuni tratti e per la prima volta in assoluto nella nostra storia un politico desidera essere processato e non salvato dal suo partito.Prima ero convinta che il fare politica fosse una virtù antieroica....oggi non so.Che ne pensate???